FERMO AMMINISTRATIVO

 

SE ACQUISTATE UN'AUTO USATA, PRESTATE ATTENZIONE CHE NON CI SIANO GRAVAMI ISCRITTI AL PRA.

 

Il fermo amministrativo è un atto con il quale le amministrazioni o gli enti competenti (Comuni, INPS, Regioni, Stato, etc..) bloccano, attraverso i servizi concessi dai concessionari della riscossione (Equitalia ad.es.) un bene mobile al fine di recuperare le somme dovute.

 Il fermo amministrativo viene eseguito sui veicoli a motore, quindi non solo sulle automobili, impedendo al legittimo proprietario di servirsene finchè non sarà estinto il credito dovuto. In questo lasso di tempo il mezzo è sottoposto alle seguenti limitazioni:

 _ non può circolare previa sanzione amministrativa (articolo 214, comma 8, D.L. 30 aprile 1992, numero 285 - "Chiunque circola con un veicolo sottoposto al fermo amministrativo, salva la'pplicazione delle sanzioni penali per la violazione degli obblighi posti in capo al custode, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 770 a Euro 3.086. E' disposta, inoltre, la confisca del veicolo";

 _ non può essere radiato dal Pra, esportato o demolito;

 _può essere venduto, con atto di data certa successiva all'iscrizione del fermo, ma non potrà circolare o essere radiato dal Pra.

A seguito dell'iscrizione del fermo la disponibilità del veicolo è limitata fino a quando il debitore non saldi il proprio debito e provveda a cancellarne l'iscrizione al Pra.

Inoltre, se il debitore non paga, il concessionario della riscossione potrà agire forzatamente per la vendita del veicolo.

 

Il fermo amministrativo emesso in data anteriore alla vendita manterrà i propri effetti anche dopo il passaggio di proprietà.

Se acquistate un'auto gravata da fermo amministrativo vi ritrovereste quindi con un veicolo che non potrebbe circolare, non potrebbe essere demolito  nè radiato dal Pra.

Questo non significa che non possa essere venduto o acquistato un veicolo sottoposto a fermo amministrativo, ma che il compratore deve esserne a conoscenza e che accetti esplicitamente la situazione.

Viceversa, l'acquirente può chiedere l'annullamento della vendita.

 

Se invece la vendita è stata conclusa prima dell'iscrizione del fermo, purchè ci sia un atto con una data anteriore, la transazione è salva ed Equitalia cancellerà gratuitamente il fermo.

 

VISURA

Per conoscere se sul veicolo in questione è iscritto un fermo amministrativo, si può chiedere una visura della targa al Pra.

Siamo in grado di effettuare visure on line in tempo reale grazie al collegamento telematico con il centro elaboratore dati del Pubblico Registro Automobilistico.

 


CANCELLAZIONE DEL FERMO AMMINISTRATIVO

 COSA PORTARE :

 _ Certificato di Proprietà/Foglio Complementare (ORIGINALE)

 _ Provvedimento di revoca del fermo amministrativo, IN ORIGINALE, contenente i dati del veicolo, del debitore e l'importo del credito di cui si richiede la cancellazione

 _ Documento d’Identità in corso di validità dell'intestatario

N.B.

Non è necessaria la firma sul CDP/NP2.


A seguito positivo della richiesta, viene cancellato il fermo amministrativo e viene rilasciato un nuovo certificato di proprietà.